:: Evidenza

Maltempo, disservizi idrici nella zona sud per l'esondazione del Tuccio

Maltempo, disservizi idrici nella zona sud per l'esondazione del Tuccio

A causa dell'esondazione del torrente Tuccio, in località di Musupuniti di Melito Porto Salvo, è stata divelta la condotta di Sorical. I lavori di ripristino a cura di Sorical sono in corso. La loro complessità...

Conclusa la 42° edizione del concorso nazionale per flauto e musica d’insieme Francesco Cilea

Conclusa la 42° edizione del concorso nazionale per flauto e musica d’insieme Francesco Cilea

Si è concluso nella serata di sabato 13 ottobre la 42° edizione del Concorso Nazionale per flauto e musica d'insieme Francesco Cilea. Presso l'auditorium della Santa Famiglia, un pubblico numeroso ha assistito al concerto dei...

La Reggina batte il Siracusa e conquista il successo con la rete di Franchini (1-0)

La Reggina batte il Siracusa e conquista il successo con la rete di Franchini (1-0)

Reggio Calabria. Seconda vittoria stagionale per la Reggina che al “Marco Lorenzon” di Rende supera il Siracusa. La rete dei tre punti la realizza Franchini su assist di Ungaro. Il tabellino della gara:

Gioia Tauro. Il Bridal Fashion Show” trionfa al Wedding Expo 2018

Gioia Tauro. Il Bridal Fashion Show” trionfa al Wedding Expo 2018

Reggio Calabria. Il “Bridal Fashion Show” trionfa al Wedding Expo 2018 di Gioia Tauro. Glamour, lusso, eleganza, stile e charme questi gli ingredienti dell’esclusivo evento, organizzato dalla Camera Nazionale Giovani Fashion Designer, che ha sancito...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZEStrade e Piazze della Città Metropolitana: San Roberto

Strade e Piazze della Città Metropolitana: San Roberto

Pubblicato in Strade e Piazze Martedì, 18 Luglio 2017 12:47

Oggi ce ne andiamo a San Roberto. In questo inizio della rubrica che ci porterà a (ri)scoprire i centri della Città Metropolitana, stiamo risalendo la fiumara Catona e la Strada Provinciale n. 6. Siamo partiti da Villa San Giovanni, siamo stati a Campo Calabro, abbiamo superato Fiumara, ed ora arriviamo a San Roberto. Il Comune ha poco meno di 2.000 abitanti. Il suo territorio ha una superficie di 34 kmq. e si sviluppa in salita: il centro è a circa 300 metri sul livello del mare, ma raggiunge i 1.300 metri arrampicandosi verso l’Aspromonte.

Il centro urbano è circondato da boschi meravigliosi, che soprattutto in questo periodo costituiscono un gradevole patrimonio naturale in termini di ossigeno e di fresco. Ed in effetti la radice etimologica di San Roberto sembra derivi proprio da “robur” parola latina che indica la quercia. Anche il cognome Busceti, parecchio diffuso qui, sarebbe da mettere in relazione con la vegetazione del luogo.
Percorrendo la Strada Provinciale n. 6 che va in su verso San Roberto si attraversa un paesaggio veramente meraviglioso per la vegetazione spontanea, ma caratterizzato – ahimé – da un pressoché diffuso abbandono dei terreni coltivabili, il che, oltre ad essere un’occasione sprecata di attività produttiva economica, determina i prerequisiti per il fenomeno degli incendi estivi, che danneggiano e distruggono l’esistente. La “terra” viene ancora vista solamente in termini di edificazione, di cemento armato, di speculazione, invece che occasione di coltivazione di prodotti agricoli tipici, qui in particolare si presterebbe bene per l’Oliveto, ma anche per il Vigneto.
Il Comune di San Roberto si suddivide in alcune frazioni: Samperi, Colelli, Acquacalda, Melìa, Sant’Angelo e Rumìa.
La chiesa principale è quella consacrata a San Giorgio martire. L’edificio è stato ricostruito nel 1968, dal momento che l’antica chiesa, risalente al XVII secolo, era stata distrutta dal terremoto del 28 dicembre del 1908. Altre chiese si trovano a Samperi, intitolata alla Madonna delle Grazie; a Colelli, consacrata alla Madonna del Rosario; ad Acquacalda, dove è dedicata alla Madonna dell’Annunziata: quest’ultima chiesa venne costruita nel 1844 dai Melissari.
Numerose sono le attrattive naturalistiche legate al borgo di San Roberto. La denominazione della frazione “Acquacalda” è da mettere in relazione con la presenza di una sorgente d’acqua. Da San Roberto è facilissimo raggiungere le Grotte di Tremusa, situate al confine con il territorio del Comune di Scilla entro cui effettivamente ricadono. Sono presenti stalattiti e stalagmiti; in prossimità è possibile osservare un importante deposito di conchiglie fossili di origine marina.
Un’altra risorsa del territorio di San Roberto in chiave turistica è certamente rappresentata dalla frazione Rumìa, che sorge a 1.160 metri sul livello del mare, in pieno Aspromonte. E’ uno dei punti più suggestivi dell' Aspromonte, a soli due km. da Gambarie, sulla Statale 183. La zona è arricchita da un piccolo ma attraente laghetto realizzato nel 1956, attorno al quale era stata costruita una struttura alberghiera con campo di tennis, bocce, bar, ristorante e pizzeria, realizzata a fini di ricettività per il turismo invernale, innanzitutto, ma anche estivo.
In effetti la Strada Provinciale n. 6, che abbiamo percorso finora, continuando a salire verso su conduce fino all’incrocio con un’altra importante strada provinciale, la numero 3, che è quello che viene da Melito Porto Salvo, passa per Bagaladi e, dopo avere attraversato Gambarie d’Aspromonte, prosegue, verso Nord, in direzione della facciata settentrionale dell’Aspromonte, verso gli splendidi borghi di Scido, Santa Cristina d’Aspromonte e Delianuova, da cui poi si giunge nella Piana di Palmi – Gioia.           

Prof. Giuseppe Cantarella

RC 18 luglio 2017

Letto 562 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Accadde questa settimana dal 15 al 21 ottobre

     Il 15 ottobre del  1990 il leader dell'Unione Sovietica, Michail Gorbačëv, riceve il Premio Nobel per la pace, per i suoi sforzi nello smorzare la Guerra Fredda e nell'aprire la sua nazione. Il 16 ottobre del  1923 Walt e Roy Oliver Disney fondano la Walt Disney Company. Il 17 ottobre del  1931 Al Capone viene condannato per evasione fiscale. Il 18 ottobre del 1975 in Italia nasce ufficialmente il Fondo per l'Ambiente Italiano (FAI). Il 19 ottobre del  2007 a Roma l'acqua di Fontana di Trevi si colora di rosso. Si tratta della performance futurista di Graziano Cecchini, artista italiano, facente parte del gruppo di avanguardia artistica neo-futurista.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 15 ottobre 2018

    Gli appuntamenti di oggi: -Il convegno accademico dal titolo “Luoghi e tempi del recupero della memoria nell’area mediterranea” si svolgerà alle 14.45 presso il palazzo Alvaro, sala F. Perri e vedrà impegnati a relazionare illustri docenti universitari e professionisti

    - con inizio alle ore 16, presso l’Università della Terza Età, sita in via Willermin n.10 l’avvio del corso gratuito di formazione aspiranti volontari ospedalieri AVO

  • Scuole chiuse a Reggio Calabria oggi lunedì 15 ottobre 2018 per aggravamento Allerta meteo

    Scuola chiuse oggi lunedì 15 ottobre 2018 a Reggio Calabria per l'aggravamento dell'allerta meteo, ora di livello ROSSO.

  • Esordio della Viola al PalaCalafiore: la vittoria è di casa

    di Tatiana Muraca - Primo match casalingo della Viola per questa nuova stagione: si gioca contro la più quotata Palestrina. Dagli strascichi di Matera, i neroarancio partono al PalaCalafiore più consapevoli e vincono 81-64. Primo quarto: buon avvio di partita per i ragazzi di coach Mecacci: il tabellone è tutto per loro, anche se i romani tengono botta in difesa e grazie alla fisicità dei lunghi riescono a chiudere avanti. (16-20) Secondo quarto: Riparte con il freno a mano tirato la Viola, ma grazie ad un ottimo Mastroianni la squadra si porta in vantaggio al settimo minuto del secondo quarto (28-25). I neroarancio cominciano a pressare con il buon gioco anche di Nobile e Fallucca; quest’ultimo a metà del quarto, con una tripla fa esplodere il PalaCalafiore (35-27). Lo segue Mastroianni, distintosi sin da inizio partita, e la Viola chiude in vantaggio. (45-42).

  • Reggina: si torna a parlare di calcio giocato, a Rende a porte chiuse contro il Siracusa

    Non sembra vero ma c’è anche il calcio giocato per la Reggina vittima delle turbolenze di questa stagione, cominciata con buoni propositi e che al momento è peggiore della precedente. Dall’esclusione dal Sant’Agata e quindi la necessità di trovare un campo di allenamento (per fortuna c’è l’ospitalità di Gallico) alla chiusura del Granillo per i problemi alla copertura della tribuna all’ormai famigerata fideiussione presentata in tempi utili ma invalidata dalla lega dopo lo stop alla società che l’aveva emessa: un problema dietro l’altro per la Reggina che, a dire il vero, non risponde nemmeno in campo dopo le “batoste” delle prime giornate, se si eccettua il successo sul Bisceglie.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.