unci banner

:: Evidenza

Lo Stadio Oreste Granillo agibile per la prima di Coppa Italia con il Catanzaro

Lo Stadio Oreste Granillo agibile per la prima di Coppa Italia con il Catanzaro

La Commissione di vigilanza provinciale per il pubblico spettacolo ha confermato nella giornata odierna l’agibilità per la disputa delle gare agonistiche presso lo Stadio Oreste...

Giornata di incendi e soccorsi per i Vigili del Fuoco

Giornata di incendi e soccorsi per i Vigili del Fuoco

Per i Vigili del Fuoco quella di oggi non è stata una giornata di ordinario lavoro, in poche ore hanno dovuto affrontare circa 40 interventi...

La cerimonia “Reggio Calabria Day” riconosce la scrittrice Katia Colica eccellenza della città

La cerimonia “Reggio Calabria Day” riconosce la scrittrice Katia Colica eccellenza della città

La quattordicesima edizione del Premio Nazionale “Reggio Calabria Day” si è svolta in una sala gremita dello storico Palazzo della Camera di Commercio di Reggio...

AJ Pacher è un giocatore della Viola

AJ Pacher è un giocatore della Viola

La Met Extra Viola Reggio Calabria è lieta di comunicare l’arrivo di Andrew Joseph Pacher. Ala grande di 208 cm per 111 kg, l’americano classe...

Roccella Jonica, al Convento dei Mimini la mostra “Jazz”

Roccella Jonica, al Convento dei Mimini la mostra “Jazz”

Sarà inaugurata venerdì 18 agosto, alle ore 18, nelle sale del Convento dei Minimi, nell’ambito della XXXVII edizione del Roccella Jazz Festival- Rumori Mediterranei, la...

Buone Vancanze a voi e a noi...

Buone Vancanze a voi e a noi...

Ringraziandovi sempre per tutto quello che fate per noi quotidianamente, vi volevamo comunicare che da oggi e per qualche giorno non troverete il giornale aggiornato...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZEStrade e Piazze della Città Metropolitana: San Roberto

Strade e Piazze della Città Metropolitana: San Roberto

Pubblicato in Strade e Piazze Martedì, 18 Luglio 2017 12:47

Oggi ce ne andiamo a San Roberto. In questo inizio della rubrica che ci porterà a (ri)scoprire i centri della Città Metropolitana, stiamo risalendo la fiumara Catona e la Strada Provinciale n. 6. Siamo partiti da Villa San Giovanni, siamo stati a Campo Calabro, abbiamo superato Fiumara, ed ora arriviamo a San Roberto. Il Comune ha poco meno di 2.000 abitanti. Il suo territorio ha una superficie di 34 kmq. e si sviluppa in salita: il centro è a circa 300 metri sul livello del mare, ma raggiunge i 1.300 metri arrampicandosi verso l’Aspromonte.

Il centro urbano è circondato da boschi meravigliosi, che soprattutto in questo periodo costituiscono un gradevole patrimonio naturale in termini di ossigeno e di fresco. Ed in effetti la radice etimologica di San Roberto sembra derivi proprio da “robur” parola latina che indica la quercia. Anche il cognome Busceti, parecchio diffuso qui, sarebbe da mettere in relazione con la vegetazione del luogo.
Percorrendo la Strada Provinciale n. 6 che va in su verso San Roberto si attraversa un paesaggio veramente meraviglioso per la vegetazione spontanea, ma caratterizzato – ahimé – da un pressoché diffuso abbandono dei terreni coltivabili, il che, oltre ad essere un’occasione sprecata di attività produttiva economica, determina i prerequisiti per il fenomeno degli incendi estivi, che danneggiano e distruggono l’esistente. La “terra” viene ancora vista solamente in termini di edificazione, di cemento armato, di speculazione, invece che occasione di coltivazione di prodotti agricoli tipici, qui in particolare si presterebbe bene per l’Oliveto, ma anche per il Vigneto.
Il Comune di San Roberto si suddivide in alcune frazioni: Samperi, Colelli, Acquacalda, Melìa, Sant’Angelo e Rumìa.
La chiesa principale è quella consacrata a San Giorgio martire. L’edificio è stato ricostruito nel 1968, dal momento che l’antica chiesa, risalente al XVII secolo, era stata distrutta dal terremoto del 28 dicembre del 1908. Altre chiese si trovano a Samperi, intitolata alla Madonna delle Grazie; a Colelli, consacrata alla Madonna del Rosario; ad Acquacalda, dove è dedicata alla Madonna dell’Annunziata: quest’ultima chiesa venne costruita nel 1844 dai Melissari.
Numerose sono le attrattive naturalistiche legate al borgo di San Roberto. La denominazione della frazione “Acquacalda” è da mettere in relazione con la presenza di una sorgente d’acqua. Da San Roberto è facilissimo raggiungere le Grotte di Tremusa, situate al confine con il territorio del Comune di Scilla entro cui effettivamente ricadono. Sono presenti stalattiti e stalagmiti; in prossimità è possibile osservare un importante deposito di conchiglie fossili di origine marina.
Un’altra risorsa del territorio di San Roberto in chiave turistica è certamente rappresentata dalla frazione Rumìa, che sorge a 1.160 metri sul livello del mare, in pieno Aspromonte. E’ uno dei punti più suggestivi dell' Aspromonte, a soli due km. da Gambarie, sulla Statale 183. La zona è arricchita da un piccolo ma attraente laghetto realizzato nel 1956, attorno al quale era stata costruita una struttura alberghiera con campo di tennis, bocce, bar, ristorante e pizzeria, realizzata a fini di ricettività per il turismo invernale, innanzitutto, ma anche estivo.
In effetti la Strada Provinciale n. 6, che abbiamo percorso finora, continuando a salire verso su conduce fino all’incrocio con un’altra importante strada provinciale, la numero 3, che è quello che viene da Melito Porto Salvo, passa per Bagaladi e, dopo avere attraversato Gambarie d’Aspromonte, prosegue, verso Nord, in direzione della facciata settentrionale dell’Aspromonte, verso gli splendidi borghi di Scido, Santa Cristina d’Aspromonte e Delianuova, da cui poi si giunge nella Piana di Palmi – Gioia.           

Prof. Giuseppe Cantarella

RC 18 luglio 2017

Letto 83 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Strade e Piazze della Città Metropolitana: Sant'Eufemia d'Aspromonte

    Sant’Eufemia d’Aspromonte è un Comune di poco più di 4.000 abitanti, il cui territorio si estende su di una superficie di circa 33 kmq., per una densità media di poco superiore ai 120 abitanti per chilometro quadrato. Si trova ad un’altitudine di 450 metri sul livello del mare, per cui le temperature sono gradevolmente fresche in estate, ma abbastanza fredde in inverno, quando nevica anche, per cui i caminetti vanno a tutta legna, e gli anziani si coprono con pesanti vestiti di lana.

  • San Roberto, grande successo per la prima serata del “Beer & Asado Fest”

    E stasera si replica. In tantissimi hanno affollato ieri sera il centro di San Roberto, paese ai piedi dell’Aspromonte per il primo “Beer & Asado Fest”, festa della birra e della carne argentina cucinata all’asador che ha conquistato i visitatori e tutto il pubblico presente. Un successo incredibile, non solo di pubblico, ma anche di gusto e divertimento, fortemente voluto dalla Amministrazione Comunale di San Roberto che, all'interno del cartellone estivo “#RiviviAMOlEstate”, ha puntato con forza sull’evento.

  • San Roberto, stasera e domani la festa della birra e dell’asado

    Tutti al lavoro da stamattina presto, per sistemare ogni dettaglio, gli organizzatori della prima festa della birra e dell’asado argentino “Beer & Asado Fest”, promossa dall’Amministrazione Comunale di San Roberto, con location il centralissimo e ampio Parco Comunale.
    La festa, ideata affinché sappia proporre momenti per un pubblico di ogni età, inizierà alle 21.

  • XXXVI edizione del Festival internazionale del Folclore "Gira lu munnu"

    Una volta di più, Reggio mostra la sua anima multietnica ed accogliente, con una manifestazione che ha visto protagonista la musica etnica in tutte le sue forme. Nella giornata di ieri si è tenuto il 36° Festival Internazionale del Folclore "Gira lu Mundu" organizzato: dal Gruppo Folk I Peddaroti in collaborazione con l’U.F.I. (Unione Folclorica Italiana) e, il Centro territoriale A.I.Par.C. (associazione italiana parchi culturali), diretto professoressa Renata Melissari Poeta.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 12 agosto 2017

    Gli appuntamenti di oggi in città: - La Sezione provinciale di Reggio Calabria dell’ U.N.U.C.I. – Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’ Italia ha organizzato con inizio alle ore 9.30 presso la Sala Riunioni dell’Hotel Miramonti di Gambarie il convegno “La Storia di Reggio”. I lavori saranno introdotti e moderati dal primo capitano Nicola Pavone, presidente della Sezione reggina.  

logo cp bucato

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.