univeristà mediterranea

:: Evidenza

Sacal, il consigliere Lamberti presenta esposto alla Corte dei Conti

Sacal, il consigliere Lamberti presenta esposto alla Corte dei Conti

"A seguito della riunione tenuta martedì scorso nel piccolo auditorium ed alla quale hanno partecipato politici comunali regionali e metropolitani non che professionisti, associazioni e...

Francesco Perrelli è il nuovo Amministratore Unico di Atam SpA

Francesco Perrelli è il nuovo Amministratore Unico di Atam SpA

Il Dottor Francesco Perrelli è il nuovo Amministratore Unico dell’Azienda di Trasporti per l’Area Metropolitana di Reggio Calabria. L’Assemblea dei Soci dell’azienda titolare del servizio...

Unistrada: Laurea honoris causa al professore Riccardi, alla presenza del ministro Minniti

Unistrada: Laurea honoris causa al professore Riccardi, alla presenza del ministro Minniti

L’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria si accinge a coronare la serie di eventi programmati per celebrare il decennale dell’avvenuto riconoscimento legale come...

Nota del Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza sul diritto allo studio di minori e disabili

Nota del Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza sul diritto allo studio di minori e disabili

“I contributi destinati ai servizi per il diritto allo studio alle cinque provincie e ai comuni calabresi, come da legge regionale 27/85, hanno subito un...

Al liceo “da Vinci” istituito lo sportello di ascolto “Liberi di mente”

Al liceo “da Vinci” istituito lo sportello di ascolto “Liberi di mente”

Contrastare il disagio socio-ambientale ed infondere fiducia, ai ragazzi, nelle istituzioni. Questo l’obiettivo primario del protocollo d’intesa firmato, questa mattina, dalla dirigente del Liceo scientifico...

Nasce il Libro Bianco della Chiesa per la lotta alla povertà

Nasce il Libro Bianco della Chiesa per la lotta alla povertà

Nasce dalla volontà di “insistere sul tema della verità” e per testimoniare la carità della realtà ecclesiale, particolarmente delle comunità parrocchiali cittadine: il Libro Bianco...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZEStrade e Piazze della Città Metropolitana: Sant'Eufemia d'Aspromonte

Strade e Piazze della Città Metropolitana: Sant'Eufemia d'Aspromonte

Pubblicato in Strade e Piazze Venerdì, 18 Agosto 2017 15:13

Sant’Eufemia d’Aspromonte è un Comune di poco più di 4.000 abitanti, il cui territorio si estende su di una superficie di circa 33 kmq., per una densità media di poco superiore ai 120 abitanti per chilometro quadrato. Si trova ad un’altitudine di 450 metri sul livello del mare, per cui le temperature sono gradevolmente fresche in estate, ma abbastanza fredde in inverno, quando nevica anche, per cui i caminetti vanno a tutta legna, e gli anziani si coprono con pesanti vestiti di lana.

Molti uomini portano la tradizionale coppola di lana, e le donne quegli scialli fatti a mano. Il braciere viene ancora usato.
Il paese si raggiunge facilmente. Per chi provenga da Reggio Calabria, con il nuovo tracciato dell’Autostrada del Mediterraneo A2, lo svincolo è quello denominato “Bagnara Calabra” che immette, per un buon tratto, sulla Strada Statale n. 18, in direzione Bagnara Calabra, appunto. Dopo qualche chilometro, sulla sinistra, ecco il bivio per l’innesto con la Strada Statale n. 112, che oggi per la verità ha assunto la nuova denominazione di Strada Provinciale n. 2 ed è passata sotto la competenza della Città Metropolitana di Reggio Calabria. La strada sale attraversando, subito, l’abitato di Pellegrina, che come abbiamo visto lo scorso appuntamento, è una frazione del Comune di Bagnara Calabra; poi, prosegue attraversando un meraviglioso bosco che, soprattutto in estate, è davvero gradevole attraversare in automobile con i finestrini aperti a respirare fresco ossigeno. Poi, dopo avere superato il “vecchio” svincolo autostradale, la strada continua a salire. Qualche chilometro, e si giunge a Sant’Eufemia d’Aspromonte.
Colpisce subito il visitatore la regolarità delle strade, che delimitano isolati dalla forma quadrata o rettangolare. In effetti, in pianta Sant’Eufemia d’Aspromonte appare assai simile ad una scacchiera. Si tratta di una delle città “ricostruite” dopo il terremoto del 1783, che proprio qui vicino aveva avuto il suo epicentro.
Il paese appare come un grande bazar, come un unico centro commerciale, pieno di negozi e di attività. Subito, sulla Via Vittorio Veneto, sulla sinistra, ricordiamo l’esistenza, fin dagli anni ’70, de “La Centrale della Moda”, un grandissimo centro commerciale di abbigliamento di buona qualità a buon prezzo che attirava molta clientela, soprattutto la domenica visto che era aperto e diventava, così, un’occasione per una gita fuori porta. Non mancano le piccole botteghe di generi alimentari, dove acquistare prodotti tipici, ed ottimi panifici dove è consigliabile acquistare lo squisito pane di grano buono come una volta…
Il centro di Sant’Eufemia d’Aspromonte gravita certamente intorno a Piazza della Libertà, dove c’è la sede municipale, ospitata in un edificio moderno che, per la verità, a nostro giudizio, male si integra nella sua estetica con il contesto antico degli altri edifici circostanti. La piazza è lambita dalla Via Giuseppe Garibaldi che va in salita e conduce ad un interessante monumento: una sorta di cappelletta dedicata ai Caduti della Prima Guerra Mondiale, con l’immancabile lapide sulla quale sono riportati i nomi dei cittadini soldati deceduti. Il monumento è stato realizzato negli anni ’50.
Numerose sono le chiese che si trovano in questo paese (la chiesa dedicata alla Santa patrona, Eufemia, appunto; e poi la chiesa consacrata a Maria Santissima delle Grazie, ed altre ancora), ma nessuna di esse risulta interessante sotto il profilo artistico od architettonico, e non conservano opere d’arte di valore. Fra i monumenti religiosi, interessante ci appare “Le Tre Croci” , che qui viene chiamato anche “Il Calvario” , e che si trova lungo la Via Roma, espressione della religiosità popolare.
Un’ultima curiosità. Per tanto tempo Sant’Eufemia d’Aspromonte era collegata a Gioia Tauro attraverso il vecchio tracciato della Ferrovia Calabro Lucana. La Via Stazione conserva ancora il nome dello scalo ferroviario, per un collegamento su rotaia che ormai non esiste più. Ma è possibile ancora ammirare uno storico, spettacolare, meraviglioso ponte in ferro realizzato negli anni ’20 del Novecento, che serviva per superare uno strapiombo prima di arrivare in paese. Recentemente si era diffusa l’idea della demolizione, ma alcune associazioni hanno protestato in maniera efficace per consentire di salvare questo splendido monumento di archeologia industriale.

Prof. Giuseppe Cantarella

RC 18 agosto 2017

Letto 150 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La Chiesa reggina festeggia gli 80 anni di Monsignor Vittorio Mondello

    Monsignor Vittorio Mondello compie ottant’anni. Questa mattina solenne cerimonia in Cattedrale per l’arcivescovo emerito che ha guidato la nostra diocesi per 23 anni. Presenti insieme a Monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, anche l'arcivescovo emerito di Cosenza-Bisignano, monsignor Salvatore Nunnari, e l'arcivescovo Ordinario militare per l'Italia, monsignor Santo Marcianò.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 21 ottobre 2017

    Gli appuntamenti di oggi in città: - Tavola Rotonda “Società multietnica, diritti fondamentali, conflitti valoriali, nuovi diritti e nuove tutele tra Europa e Mediterraneo” presso l’Aula Monteleone di Palazzo Campanella ore 11
    -ore 11:30 Palazzo San Giorgio tavola rotonda sul tema “Fenomeno migratorio a Reggio Calabria”

  • Piazza Duomo o Piazza Madonna della Consolazione

    Annunciata lo scorso settembre dallo stesso primo cittadino durante il discorso in Cattedrale in occasione dell'offerta del cero votivo da parte dell'amministrazione comunale alla Patrona, l'idea di intitolare Piazza Duomo alla Madonna della Consolazione desta qualche perplessità. Vuoi perchè come per le altre piazze davanti le chiese prendono il nome di quest'ultima per "tradizione" (vedi piazza Sant'Anna, piazza San Giorgio etc), vuoi perchè il luogo da sempre ritenuto la "casa" della Patrona di Reggio è l'Eremo.

  • Francesco Perrelli è il nuovo Amministratore Unico di Atam SpA

    Il Dottor Francesco Perrelli è il nuovo Amministratore Unico dell’Azienda di Trasporti per l’Area Metropolitana di Reggio Calabria. L’Assemblea dei Soci dell’azienda titolare del servizio di trasporto pubblico della Città di Reggio Calabria ha ratificato oggi il Decreto di nomina firmato dal sindaco Giuseppe Falcomatà che ha assegnato al Dott. Perrelli la guida dell’Atam.

  • Il Gurù Luis César Ortega Corona al centro culturale Helios

    Ha fatto tappa oggi sullo Stretto il viaggio del Gurù Luis César Ortega Corona, ospite del centro culturale Helios di Via Mercalli 63. Nel pomeriggio una conferenza dal titolo “Yoga, Arte di Vivere” all'interno di un ricco programma di iniziative organizzate anche per i prossimi giorni al centro.

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.