unci banner

:: Evidenza

Domenica donazione sangue: raccolta straordinaria presso Avis di Reggio e presidio Morelli

Domenica donazione sangue: raccolta straordinaria presso Avis di Reggio e presidio Morelli

Domenica 17 dicembre porte aperte presso il centro raccolta sangue dell’Avis comunale di Reggio Calabria, sezione “Evelina Plutino Giuffrè”. Si tratta della terza e ultima...

Pedina e minaccia di morte l’ex compagna: le Volanti arrestano stalker

Pedina e minaccia di morte l’ex compagna: le Volanti arrestano stalker

Nei giorni scorsi personale della Polizia di Stato ha eseguito l’arresto in flagranza di reato di uno stalker. Nel dettaglio, personale della Polizia di Stato...

Il questore Grassi premia Giada con l'attestato di Poliziotta honoris causa

Il questore Grassi premia Giada con l'attestato di Poliziotta honoris causa

Oggi, il questore della Provincia di Reggio Calabria Raffaele Grassi ha incontrato nei propri uffici Giada Geraci che ogni venerdì e per l’intera durata del...

Nuovo “Ospedale Metropolitano”: stipula concessione terreni area Morelli tra Comune e G.O.M.

Nuovo “Ospedale Metropolitano”: stipula concessione terreni area Morelli tra Comune e G.O.M.

Questa mattina, nell’Ufficio Patrimonio del Centro Direzionale del Comune di Reggio Calabria, si è giunti alla firma del contratto di concessione dei terreni del Presidio...

Asi Calabria Nuoto: grande successo per la prima tappa winter

Asi Calabria Nuoto: grande successo per la prima tappa winter

Solito clima di festa e grande giornata di competizione per il collaudato Trofeo Furfaro. Nove società per 300 atleti che si sfidano in vasca per...

Dichiarazioni Ceccardi: nota congiunta dei presidenti degli Ordini dei Medici della Regione

Dichiarazioni Ceccardi: nota congiunta dei presidenti degli Ordini dei Medici della Regione

I Presidenti degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri delle 5 Province Calabresi esprimono il loro sdegno per le inaccettabili e farneticanti tesi espresse...

L’assessore Nucera presenta il piano per tutelare la cultura grecanica

L’assessore Nucera presenta il piano per tutelare la cultura grecanica

Accogliere le altre culture è importante ma, ancor più importante, è non perdere la propria. Sulla base di questo principio l’assessorato al Welfare e Minoranze...

Italia Nostra alla riscoperta delle radici culturali della Città Metropolitana

Italia Nostra alla riscoperta delle radici culturali della Città Metropolitana

Le attività del settore Educazione al Patrimonio per l’anno 2017/2018 tra studio e ricerca-azione Con la stagione autunnale riprendono alla grande le attività del settore...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZEStrade e Piazze della Città Metropolitana: Sant'Eufemia d'Aspromonte

Strade e Piazze della Città Metropolitana: Sant'Eufemia d'Aspromonte

Pubblicato in Strade e Piazze Venerdì, 18 Agosto 2017 15:13

Sant’Eufemia d’Aspromonte è un Comune di poco più di 4.000 abitanti, il cui territorio si estende su di una superficie di circa 33 kmq., per una densità media di poco superiore ai 120 abitanti per chilometro quadrato. Si trova ad un’altitudine di 450 metri sul livello del mare, per cui le temperature sono gradevolmente fresche in estate, ma abbastanza fredde in inverno, quando nevica anche, per cui i caminetti vanno a tutta legna, e gli anziani si coprono con pesanti vestiti di lana.

Molti uomini portano la tradizionale coppola di lana, e le donne quegli scialli fatti a mano. Il braciere viene ancora usato.
Il paese si raggiunge facilmente. Per chi provenga da Reggio Calabria, con il nuovo tracciato dell’Autostrada del Mediterraneo A2, lo svincolo è quello denominato “Bagnara Calabra” che immette, per un buon tratto, sulla Strada Statale n. 18, in direzione Bagnara Calabra, appunto. Dopo qualche chilometro, sulla sinistra, ecco il bivio per l’innesto con la Strada Statale n. 112, che oggi per la verità ha assunto la nuova denominazione di Strada Provinciale n. 2 ed è passata sotto la competenza della Città Metropolitana di Reggio Calabria. La strada sale attraversando, subito, l’abitato di Pellegrina, che come abbiamo visto lo scorso appuntamento, è una frazione del Comune di Bagnara Calabra; poi, prosegue attraversando un meraviglioso bosco che, soprattutto in estate, è davvero gradevole attraversare in automobile con i finestrini aperti a respirare fresco ossigeno. Poi, dopo avere superato il “vecchio” svincolo autostradale, la strada continua a salire. Qualche chilometro, e si giunge a Sant’Eufemia d’Aspromonte.
Colpisce subito il visitatore la regolarità delle strade, che delimitano isolati dalla forma quadrata o rettangolare. In effetti, in pianta Sant’Eufemia d’Aspromonte appare assai simile ad una scacchiera. Si tratta di una delle città “ricostruite” dopo il terremoto del 1783, che proprio qui vicino aveva avuto il suo epicentro.
Il paese appare come un grande bazar, come un unico centro commerciale, pieno di negozi e di attività. Subito, sulla Via Vittorio Veneto, sulla sinistra, ricordiamo l’esistenza, fin dagli anni ’70, de “La Centrale della Moda”, un grandissimo centro commerciale di abbigliamento di buona qualità a buon prezzo che attirava molta clientela, soprattutto la domenica visto che era aperto e diventava, così, un’occasione per una gita fuori porta. Non mancano le piccole botteghe di generi alimentari, dove acquistare prodotti tipici, ed ottimi panifici dove è consigliabile acquistare lo squisito pane di grano buono come una volta…
Il centro di Sant’Eufemia d’Aspromonte gravita certamente intorno a Piazza della Libertà, dove c’è la sede municipale, ospitata in un edificio moderno che, per la verità, a nostro giudizio, male si integra nella sua estetica con il contesto antico degli altri edifici circostanti. La piazza è lambita dalla Via Giuseppe Garibaldi che va in salita e conduce ad un interessante monumento: una sorta di cappelletta dedicata ai Caduti della Prima Guerra Mondiale, con l’immancabile lapide sulla quale sono riportati i nomi dei cittadini soldati deceduti. Il monumento è stato realizzato negli anni ’50.
Numerose sono le chiese che si trovano in questo paese (la chiesa dedicata alla Santa patrona, Eufemia, appunto; e poi la chiesa consacrata a Maria Santissima delle Grazie, ed altre ancora), ma nessuna di esse risulta interessante sotto il profilo artistico od architettonico, e non conservano opere d’arte di valore. Fra i monumenti religiosi, interessante ci appare “Le Tre Croci” , che qui viene chiamato anche “Il Calvario” , e che si trova lungo la Via Roma, espressione della religiosità popolare.
Un’ultima curiosità. Per tanto tempo Sant’Eufemia d’Aspromonte era collegata a Gioia Tauro attraverso il vecchio tracciato della Ferrovia Calabro Lucana. La Via Stazione conserva ancora il nome dello scalo ferroviario, per un collegamento su rotaia che ormai non esiste più. Ma è possibile ancora ammirare uno storico, spettacolare, meraviglioso ponte in ferro realizzato negli anni ’20 del Novecento, che serviva per superare uno strapiombo prima di arrivare in paese. Recentemente si era diffusa l’idea della demolizione, ma alcune associazioni hanno protestato in maniera efficace per consentire di salvare questo splendido monumento di archeologia industriale.

Prof. Giuseppe Cantarella

RC 18 agosto 2017

Letto 225 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Presentata la II edizione del Corso di Alta Formazione in Project Management

    Il Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia (Di.Gi.Ec) dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e il Laboratorio di Metodi e Modelli Decisionali per le Scienze Sociali (Decisions_LAB), organizzano per l'anno accademico 2017/2018, la IIa edizione del Corso di Alta Formazione in Project Management - propedeutico all’acquisizione della certificazione ISIPM-Base©, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Project Management® (l’ISIPM). Il coordinatore scientifico e didattico del Corso è il prof. Massimiliano Ferrara.
    Il Corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a rispondere alle richieste territoriali in termini di approfondimento, aggiornamento e, in generale, di diffusione della cultura del Project Management.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 15 dicembre 2017

    Gli appuntamenti di oggi in città: - ore 9,30 davanti l’aula bunker sita in Viale Calabria 1a, presidio in coincidenza con un'altra udienza del processo al branco di Melito

    -cerimonia di scambio di auguri con il Signor Questore, che si terrà presso la Sala Calipari della Questura di Reggio Calabria alle ore 9.45 (rservato stampa)

  • Natale per tutti...abbattiamo muri, costruiamo ponti

    Una bella iniziativa quella promossa dalla Biesse Associazione Culturale Bene Sociale, Alzheimer Cafe’, Agi Duemila, dal titolo "Natale per tutti...abbattiamo muri, costruiamo ponti”. Un importante momento di aggregazione e condivisione che ben si sposa con questo periodo, e di cui la città ha estremo bisogno, e quale modo migliore per farlo se non con i canti natalizi della tradizione cristiana. Ben tre i cori che si sono da prima alternati sopra il palco e poi cantato insieme: gli anziani dell’Alzheimer Cafe ‘ con la  Presidente Maria Pennisi che tanto fa sul territorio per i malati affetti da questa patologia e per i loro familiari, i ragazzi dell’Agi Duemila con la Presidente Sara Bottari da anni in prima linea nella difesa e nella tutela dei diritti di chi si trova a vivere nella disabilità, e la Scola Cantorum.

  • Massimo Ripepi (FdI): "Zes a Lamezia e Reggio tagliata fuori"

    Massimo Ripepi (Fratelli d’Italia) torna sulla questione Zes ma questa volta non per lanciare l’allarme ma dare conferma di quanto già precedentemente paventato. La Zes si sposta nell’area del lametino andando ad escludere completamente Reggio. L’appello ad unire le forze con la dirimpettaia Messina.

  • Restaurati, tornano esposti i quadri di palazzo Corrado Alvaro

    Dopo quasi un anno e mezzo tornano nella sala Perri di palazzo Corrado Alvaro, attuale sede della Città Metropolitana, i quadri oggi restaurati. Protagonisti i ragazzi del corso di restauro che restituiscono grazie ad una sinergia tra enti, un bene ai cittadini

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.