unci banner

:: Evidenza

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale,...

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

Un documentario che, tra passato, presente e futuro, racconta le bellezze e le potenzialità del comprensorio di Catona, Arghillà e della Vallata del Gallico. E’...

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

È stato presentato stamane, presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria, il progetto pilota “Luci da dentro”, che vuole offrire ai detenuti...

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZEStrade e Piazze della Città Metropolitana: Scilla

Strade e Piazze della Città Metropolitana: Scilla

Pubblicato in Strade e Piazze Martedì, 25 Luglio 2017 14:01

Scilla è uno dei Comuni più conosciuti della Città Metropolitana di Reggio Calabria, ed è anche uno dei più facilmente raggiungibili, da tutti i versanti. Provenendo da Reggio Calabria, dal Comune capoluogo, esistono due alternative: il tracciato della comoda Autostrada, quella che ora , nella nuova denominazione, a partire dallo svincolo di Villa San Giovanni si chiama A2 – Autostrada del Mediterraneo, con l’apposito svincolo che passa vicino, sfiorandolo, all’antico Cimitero,

e porta in giù verso il paese; oppure percorrere l’antica Strada Statale n. 18, attraversando quella teoria di località che, ormai, abbiamo tutti in mente e conosciamo a memoria: Archi, Gallico, Catona, Villa San Giovanni, Cannitello, Santa Trada, Scilla.

La Strada Statale n. 18 continua il suo tracciato e, per certi aspetti, delinea la fisionomia di parte del borgo di Scilla, quantomeno della zona più prossima al mare, verso la spiaggia denominata Marina Grande. Si passa davanti alla stazione ferroviaria, è questa è una comoda circostanza ben conosciuta dai giovani che, d’estate, prendono d’assalto la bella spiaggia di Scilla: appena scesi dal treno, basta attraversare la strada e si raggiunge Marina Grande.

Il lungomare di Scilla, recentemente ben ristrutturato nei marciapiedi e nelle aiuole spartitraffico e parcheggio, prosegue e conduce verso il porticciolo del borgo, che è essenzialmente rifugio dei pescherecci del luogo, ma anche di imbarcazioni private di turisti. Da qui comincia la passeggiata in quello splendido, unico ed irripetibile scenario denominato Chianalea, un pugno di antiche case allineate e costruite proprio a filo del mare. Qui la spiaggia quasi scompare, e ci troviamo con la costa rocciosa con numerosi scogli, rivolta verso Nord. Lungo il tragitto è certamente da ammirare lo splendido Palazzo Scategna, costruito vicino ad uno dei tanti punti di approdo e di sbarco del borgo marinaro. La passeggiata a Chianalea termina all’altra estremità, dove è possibile ammirare belle antiche fontane, recentemente restaurate.

La SS 18, superata la stazione, comincia a salire e si raggiunge il Castello dei Ruffo di Calabria, meravigliosa testimonianza di un mondo totalmente diverso da oggi. All’incrocio del Castello Ruffo, ci troviamo davanti ad un bivio: verso sinistra continua il tracciato della SS 18, che porta verso Bagnara Calabra, e che percorreremo, prossimamente; di fronte, invece, la strada prende a salire dirigendosi verso la parte alta di Scilla, denominata San Giorgio, innanzitutto verso la meravigliosa Piazza San Rocco, su cui si affacciano la bella, omonima, chiesa, ed il Palazzo Municipale. Piazza San Rocco costituisce uno stupendo balcone panoramico verso l’imboccatura Nord dello Stretto di Messina. La balconata prosegue verso Sud e conduce là dove si ammira il Monumento al Pesce Spada, opera dello scultore Pasquale Panetta (1913 – 1989). Per la verità, questa, fino a qualche anno fa, era una bellissima fontana, con la vasca di forma circolare e la statua posta nel centro della vasca stessa. Recentemente la vasca è stata, inopinatamente ed inspiegabilmente, smantellata e la statua è stata posta su di un anonimo piedistallo in pietra, che non ne valorizza affatto la bellezza.

Prof. Giuseppe Cantarella

RC 25 luglio 2017

Letto 551 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Alessandrò Nicolò su presidio ospedaliero Scilla

    Ancora nessun intervento in ordine alla conversione dell’ex Ospedale di Scilla in “Casa della Salute”. Il consigliere regionale Alessandro Nicolò ha presentato in data odierna una interrogazione al fine di impegnare il governo regionale a intraprendere tutti gli atti necessari a garantire il diritto alla salute, attraverso la conversione del presidio ospedaliero di Scilla in “Casa della Salute”.
    Ovvero, si tratterebbe solo dell’ultimo atto di sindacato ispettivo in quanto già in data 7 dicembre 2017 era stata presentata una mozione in merito ma che ancora oggi è in attesa di discussione.

  • Beniamino Scarfone su approvazione modifica regolamento Commissione Toponomastica

    Apprendo dalla stampa che Palazzo San Giorgio, con grande enfasi, dà notizia dell’approvazione di una modifica al Regolamento comunale per la toponomastica e la numerazione civica che nega la possibilità di intitolare vie, piazze, strade, larghi, parchi, ad associazioni, partiti, esponenti della politica e persone che abbiano professato, aderito e/o supportato idee riconducibili all’ideologia, ai linguaggi e rituali fascisti, alla sua simbologia e alla discriminazione razziale, etnica, religiosa, sessuale, o nei cui confronti siano emersi legami con la criminalità organizzata.
    Dopo questo ultimo atto una domanda mi sorge spontanea da cittadino e da ex consigliere comunale della nostra città:

  • Scilla, i Vigili del Fuoco intervenuti per due auto in fiamme sul lungomare

    Nella notte un incendio ha interessato due auto parcheggiate sul lungomare di Scilla. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Villa San Giovanni e i Carabinieri di Scilla.

  • Rinviata l'intitolazione toponomastica del Giardino dei Partigiani

    Si avvisa che per impegni sopraggiunti, la cerimonia di intitolazione del Giardino dei Partigiani, a cura della Commissione Toponomastica comunale, inizialmente prevista per giovedì 21 giugno, è rinviata a data da destinarsi. 

  • Il calendario delle intitolazioni di Strade e Piazze per giugno 2018

    Di seguito il calendario delle intitolazioni relative alle attività della commissione toponomastica del mese di giugno: Lunedì 11 giugno ore 16 Via Antonio Piromalli (discesa Biblioteca comunale); Mercoledì 13 giugno ore 15:30 Intitolazione via Lupoi (prolungamento via Aschenez); Mercoledì 13 giugno ore 16:30 Intitolazione via Miggiani (prolungamento via Torrione); Giovedì 21 giugno ore 16 Via Giardino Partigiani (Rione Marconi); Giovedì 28 giugno ore 16 Via Francesco Saverio Campolo (Pellaro).

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.