unci banner

:: Evidenza

Per Antonacci 12mila spettatori paganti, Senese: "Grazie a loro, i nostri veri sostenitori"

Per Antonacci 12mila spettatori paganti, Senese: "Grazie a loro, i nostri veri sostenitori"

Grande successo di pubblico anche per la seconda serata in compagnia di Biagio Antonacci al PalaCalafiore di Reggio Calabria. Dopo il tutto esaurito della prima...

Reggina: nel vivo del mercato si torna a giocare, con la Paganese maglia celebrativa

Reggina: nel vivo del mercato si torna a giocare, con la Paganese maglia celebrativa

La Reggina divisa tra campionato e mercato. Gli amaranto tornano a giocare questa domenica al Granillo contro la Paganese dopo tre, lunghe settimane di sosta....

Viola, Calvani: "il pubblico è il nostro punto di forza, a Roma non sarà facile"

Viola, Calvani: "il pubblico è il nostro punto di forza, a Roma non sarà facile"

Domenica trasferta al PalaTiziano contro la Virtus RomaL’esperienza ci porta a sapere che tutte le partite sono difficili e quello che si è fatto fino...

La Fondazione Scopelliti promuove il Corso di Alta Formazione in Diritto dell’Immigrazione

La Fondazione Scopelliti promuove il Corso di Alta Formazione in Diritto dell’Immigrazione

Dal 2 febbraio al 13 aprile prossimi la Sala Conferenze di Palazzo Alvaro ospiterà il nuovo Corso di Alta Formazione in Diritto dell’Immigrazione: un’idea promossa...

Agguato a Siderno: ucciso un pregiudicato

Agguato a Siderno: ucciso un pregiudicato

Omicidio a Siderno. La vittima è Carmelo Muià, 46enne, commerciante di carni, pregiudicato sorvegliato speciale nonché intraneo alla cosca Commisso e coinvolto nell'operazione Crimine. L'uomo...

Petunia Ollister presenta "Colazioni d'Autore" #bookbreakfast

Petunia Ollister presenta "Colazioni d'Autore" #bookbreakfast

Continuano gli appuntamenti culturali alla libreria Laruffa editore, questa volta è toccato al libro di Petunia Ollister, al secolo Stefania Soma, "Colazioni d'Autore" ovvero #bookbreakfast....

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZEStrade e Piazze della Città Metropolitana: Villa San Giovanni

Strade e Piazze della Città Metropolitana: Villa San Giovanni

Pubblicato in Strade e Piazze Venerdì, 16 Giugno 2017 21:01

Villa San Giovanni sorge sulla fascia costiera dello Stretto di Messina, ad una dozzina di chilometri a Nord di Reggio Calabria. Si tratta, certamente, del Comune più importante all’interno dell’Area dello Stretto, dopo naturalmente il Capoluogo metropolitano, soprattutto per il ruolo che riveste di punto strategico dei trasporti marittimo fra la Calabria e la Sicilia.


Villa San Giovanni si raggiunge molto facilmente. La nostra passeggiata virtuale proviene da Reggio Calabria, e seguiamo la Strada Statale SS 18. Il confine fra il territorio comunale di Reggio Calabria e di Villa San Giovanni è all’altezza del piazzale che conduce al Lido “Kalura”, dove infatti fa capolinea l’ultimo mezzo dell’ATAM verso Nord. Da qui comincia il territorio comunale villese, e si raggiunge presto l’abitato di Acciarello, che è identificabile con il gruppo di case, costruite peraltro dall’Ente edilizio negli anni, fra il 1927 ed il 1933, negli anni in cui Villa San Giovanni era stato inglobato all’interno della “Grande Reggio”, a ridosso della chiesa parrocchiale consacrata ai Santi Cosma e Damiano. Ma certamente il punto di riferimento più importante della periferia Nord di Villa San Giovanni è il Centro Commerciale “La Perla dello Stretto”, che sorge poco più avanti.
Da qui in poi il paesaggio è dominato dall’immenso piazzale dedicato all’imbarco dei mezzi che debbano traghettare verso la Sicilia, e che ha condizionato e condiziona tuttora un ordinato sviluppo urbano della cittadina.
La Strada Statale SS 18, la “Nazionale”, attraversa Villa San Giovanni, oltre che a collegarla Reggio Calabria, verso Sud, ed ai centri della Costa Viola, verso Nord, a cominciare da Scilla. Proseguendo su di essa, dopo avere superato l’incrocio con quella che è la strada che conduce verso Campo Calabro, e che oggi si mostra con un piazzale su cui si ammira la bella statua che ricorda uno dei cittadini villesi più importanti del Novecento, vale a dire il professore Renato Caminiti, insigne chirurgo, si raggiunge il Palazzo Municipale, che fronteggia una piazza, ahimé divenuta parcheggio, dove si ammira un bel Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale. Non molto distante da qui, seguendo la strada verso la collina, si raggiunge la Fontana Vecchia, questa antica fontana costruita all’inizio dell’800 e che costituisce, certamente, il simbolo della cittadina e della sua storia, ancorché recente.
Parallela alla Nazionale si snoda la Via Ammiraglio Curzon. Si tratta dell’Ammiraglio della flotta navale inglese Sir Assheton Gore Curzon-Howe, comandante delle navi inglesi che, il 28 dicembre del 1908, erano presenti in zona e che portarono soccorsi alla popolazione. Su questa via si incontra Piazza Valsesia, là dove sorge l’antico edificio delle Scuole Elementari costruito nel 1930. Anche qui, edifici dell’Ente edilizio, che rendono Piazza Valsesia molto rassomigliante alla piazza delle Scuole Elementari del quartiere di S. Caterina, a Reggio Calabria.
Finché non si raggiunge il Duomo, la chiesa principale consacrata a Maria SS. Immacolata, denominazione, questa, che si estende anche a questa zona abitata. Ora, sovente, nei piccoli centri, l’edificio del Duomo e la piazza corrispondente costituisce un elemento di aggregazione funzionale, sociale, commerciale. Così non è a Villa San Giovanni, dove davanti all’edificio sacro troviamo una piazza poco frequentata, senza esercizi commerciali.
Proseguendo verso Nord, Villa San Giovanni si mostra come un unico, immenso spazio urbano residenziale anonimo e privo di personalità. Solamente la periferia Nord, che fa capo al villaggio costiero di Cannitello, mostra elementi di vivacità, soprattutto d’estate, facendo riferimento al bel lungomare dove spicca il celebre ristorante “Boccaccio” dei fratelli Sottilaro, punto di riferimento storico. Ma ancora più suggestivo è l’altro tratto di strada che continua a dirigersi verso Settentrione, e che passa davanti all’antico edificio del Comune di Cannitello (che fu inglobato nella Grande Reggio nel 1927, e che poi venne aggregato a Villa San Giovanni nel 1933 quando il Comune riacquistò l’autonomia) con una gradevole piazzetta alberata, molto frequentata d’estate, da cui ammirare un gradevole paesaggio sullo Stretto di Messina. Questa strada prosegue e termina praticamente ai piedi della rupe di Santa Trada, in località Porticello, dove si incontra peraltro il confine geografico settentrionale dello Stretto di Messina.


Prof. Giuseppe Cantarella

Reggio Calabria 16 giugno 2017

Letto 286 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Se l’Istat avesse chiesto ai reggini!

    Il caro Istat, avendo a cuore il benessere del popolo italiano, ha pensato bene di sondare come si vedono gli italiani e il loro tasso di soddisfazione. Ecco, secondo i sondaggi -che poi vorrei capire a chi lo chiedono- gli italiani si fidano molto di amici e familiari ma resta uno dei popoli più guardinghi nei confronti degli estranei. Da un rapporto dell'Istat, si evince che nei primi mesi del 2017, la soddisfazione dei cittadini per le condizioni di vita non ha mostrato ulteriori segni di progresso. Per esempio, se questa domanda l’avesse fatta a Noi, la risposta sarebbe stata: “progresso, ma quale progresso, qua stiamo peggiorando”.

  • Reggina: nel vivo del mercato si torna a giocare, con la Paganese maglia celebrativa

    La Reggina divisa tra campionato e mercato. Gli amaranto tornano a giocare questa domenica al Granillo contro la Paganese dopo tre, lunghe settimane di sosta. Ma quale squadra scenderà in campo? Sembra lontanissima quella vittoria nel derby di Catanzaro che pure ha in parte placato i bollori di un ambiente particolarmente surriscaldato per via della serie di sconfitte che non sembravano finire mai. Di quel successo se ne è parlato davvero poco come spesso sta accadendo a Reggio dove tengono banco le vicende fuori dal rettangolo di gioco.

  • La Fondazione Scopelliti promuove il Corso di Alta Formazione in Diritto dell’Immigrazione

    Dal 2 febbraio al 13 aprile prossimi la Sala Conferenze di Palazzo Alvaro ospiterà il nuovo Corso di Alta Formazione in Diritto dell’Immigrazione: un’idea promossa dalla Fondazione Scopelliti, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria attraverso il Comitato Organizzativo C.A.F.D.I. e con il patrocinio morale della Città Metropolitana di Reggio Calabria; un Corso destinato alle categorie professionali degli avvocati, delle forze dell’ordine e dei dipendenti della pubblica amministrazione.
    “Un Corso che come presidente della Fondazione Scopelliti ho voluto – ha affermato Rosanna Scopelliti alla conferenza stampa di presentazione odierna –

  • Insediato in Prefettura il Comitato Metropolitano

    Si è tenuta questa mattina nel Salone di rappresentanza del Palazzo del Governo, la preannunciata Seduta di insediamento del Comitato Metropolitano, co-presieduto dal Prefetto
    Michele di Bari e dal Sindaco della Città Metropolitana. Al Comitato hanno partecipato i componenti del Consiglio Metropolitano, i sindaci della Città Metropolitana, il commissario regionale

  • "Settanta volte sette: una terra riconciliata dai diritti"

    Siglato un protocollo d’intesa tra il tribunale di Reggio Calabria e il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” per un percorso formativo sui diritti e la cittadinanza dal titolo “Settanta volte sette: una terra riconciliata dai diritti”. I particolari sono stati illustrati questa mattina in conferenza stampa

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.