unci banner

:: Evidenza

La protesta del "Piria" non si placa: manifestazione a Palazzo Campanella

La protesta del "Piria" non si placa: manifestazione a Palazzo Campanella

E' iniziato il lungo pomeriggio dell'Istituto "Piria". Sulla scalinata di Palazzo Campanella gli studenti, della scuola più antica di Reggio Calabria, protestano per dire "no"...

Inarrestabile la battaglia del "Piria": "Stanchi di subire imposizioni che stravolgono scelte condivise"

Inarrestabile la battaglia del "Piria": "Stanchi di subire imposizioni che stravolgono scelte condivise"

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Comitato del "Piria": "In democrazia vale (?) il principio della maggioranza. Se gli studenti non scelgono il Ferraris bisognerebbe...

Reggio Calabria: arrestata badante per maltrattamenti nei confronti di un'anziana

Reggio Calabria: arrestata badante per maltrattamenti nei confronti di un'anziana

Nella nottata di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno rintracciato e tratto in arresto, in esecuzione ordinanza di applicazione di misura...

Settimana di Preghiera per l'Unità dei Cristiani: tutti gli appuntamenti nella Diocesi

Settimana di Preghiera per l'Unità dei Cristiani: tutti gli appuntamenti nella Diocesi

Avrà inizio oggi e si concluderà il 25 gennaio la 110^ Settimana di preghiera per l'Unità dei Cristiani. L'iniziativa ecumenica si svolgerà nella città dello...

Musica e passione al PalaCalafiore: Antonacci infiamma i fan. La dedica ad Armellini

Musica e passione al PalaCalafiore: Antonacci infiamma i fan. La dedica ad Armellini

di Dominella Trunfio - “Ogni sera, prima di andare a dormire sento un solo coro: il vostro. Per questo, su questo palco, fino all’ultima goccia...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZETrekking urbano alla riscoperta dei monumenti del Lungomare

Trekking urbano alla riscoperta dei monumenti del Lungomare

Pubblicato in Strade e Piazze Martedì, 23 Maggio 2017 20:49

Reggio Calabria 23/05/2017 – di Giuseppe Cantarella. Passeggiando sul Lungomare Italo Falcomatà si possono ammirare alcuni monumenti che, se pure recenti, pur tuttavia riportano a riferimenti storici anche antichi. E’ il caso della stele commemorativa del poeta Ibico, vissuto nell’epoca magnogreca. Il monumento è collocato accanto alla scalinata che fa riferimento alla Via Gabriele D’Annunzio, nell’aiuola a sinistra. Vi è inciso, sul lato interno, il testo del più celebre componimento di Ibico che fa riferimento alla bellezza della Natura ed all’Amore, mentre sul lato rivolto alla strada si ammira un bassorilievo evocativo.


Dall’altro lato, un po’ più avanti, sul marciapiede opposto, la semplicissima stele che funge anche da targa toponomastica, che ricorda la luminosa ed indimenticabile figura del prof. Italo Falcomatà, che fu Sindaco della nostra bella e amata città dal 1993 al 2001, anno della sua prematura dipartita.
In corrispondenza dell’Istituto Magistrale “Tommaso Gullì” (mi raccomando, con l’accento sulla i finale), là dove due rampe a S collegano la strada bassa a quella alta, si ammira la stele a Giovanni Pascoli. Il celebre poeta romagnolo aveva insegnato Letteratura latina all’Università di Messina ed aveva vissuto nella città peloritana da gennaio del 1898 a giugno del 1902. Aveva sentito parlare della grandezza di Diego Vitrioli, ed avrebbe voluto conoscerlo di persona, ma il Vitrioli morì il 20 maggio del 1898 ed i due non ebbero l’occasione di incontrarsi. Così, Pascoli scrisse un componimento, dedicato a Vitrioli, dal titolo : “Un poeta di lingua morta” il cui meraviglioso incipit è riportato sulla stele, ed è il celebre : “Questo mare è pieno di voci e questo cielo e pieno di visioni …” .
Il monumento a Francesco Sofia Alessio (18.9.1873 – 14.4.1943), poeta latinista di Radicena, l’odierna Taurianova, è dentro l’aiuola prospiciente la Via Biagio Camagna.
Nelle aiuole in corrispondenza di Villa Genoese Zerbi, le tre statue di Rabarama (al secolo Paola Epifani, artista italiana molto quotata anche a livello internazionale sia per le sue sculture che per le sue pitture) : Costellazione (quella rossa, tanto per intenderci), Trans-Lettera (quella bianca, a cruciverba) e Labirintite (quella verde), che suscitano molto entusiasmo fra i visitatori che le prendono di assalto per fotografie e per graffiti postmoderni.
Appartiene ad uno stile classico, invece, la splendida Fontana Luminosa realizzata da Camillo Autore nel 1935 e che sorge in corrispondenza della Via Giudecca, alle spalle dell’edificio del Grande Albergo Miramare.
Si giunge, quindi, alle spalle del palazzo della Prefettura, in corrispondenza dell’imponente Monumento ai Caduti, che venne inaugurato nel 1930 alla presenza del Re Vittorio Emanuele III. Questo monumento sfrutta la differenza di pendenza e forma, così, una meravigliosa balconata panoramica con vista sullo Stretto di Messina.
Poco più avanti comincia ad ammirarsi il recinto che ospita il sito archeologico delle Mura Greche, la struttura muraria costruita, secondo l’ipotesi più accreditata, dopo la metà del IV secolo a.C.
Appena finito il recinto delle Mura Greche, ecco il semplice monumento che ricorda Diego Vitrioli (20 maggio 1818 – 20 maggio 1898) che fu uno dei massimi latinisti dell’Ottocento, vincitore del più prestigioso riconoscimento a livello mondiale, vale a dire il Certamen Hoeufftianum di Amsterdam con il suo celebre componimento “Xiphias” dedicato alla pesca dello spada secondo la tradizione antica.
Poi, l’altro sito archeologico, quello delle Terme Romane, un complesso termale che probabilmente faceva parte di un edificio privato. Il mosaico è datato intorno al II – III secolo d. C.
Ecco, questi sono, essenzialmente, i più importanti monumenti che ornano le aiuole del Lungomare Italo Falcomatà. Nel prossimo appuntamento cercheremo di osservare i palazzi che vi si affacciano dall’altro lato della strada.

Letto 238 volte Ultima modifica il Martedì, 23 Maggio 2017 20:53

Articoli correlati (da tag)

  • Gli appuntamenti di oggi in città 18 gennaio 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: - workshop dal titolo “Come selezionare le risorse umane”, dalle ore 10.30 alle ore 18.00, presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria
    - alle ore 15 presso l’aula D3  dell’Università “Mediterranea” salita Melissari  sarà  presentato la 4° edizione del  Corso e workshop in  Europrogettazione avanzato di 32 o 80 ore +stage.

  • Al MuStruMu, Demetrio Spagna racconta i "Migranti"

    Presso il Museo dello Strumento Musicale, in collaborazione con il Rhegium Julii, la nuova fatica letteraria di Demetrio Spagna, Fondatore e Presidente del MuStruMu, dal titolo "Migranti" edito da Città del Sole Edizioni. Il libro è una raccolta di riflessioni sulle proprie esperienze con i migranti accolti nei centri che ha visitato, di come la città di Reggio abbia accolto a braccia aperte tutti quelli meno fortunati, quelli costretti a fuggire dagli affetti per colpa delle guerre, che grazie anche alla musica sono riusciti a ritrovare la loro identità, e dignità di persone.

  • No all'accorpamento della Radice-Alighieri, il Piria torna in piazza

    La Regione Calabria boccia nei fatti l'ipotesi di accorpamento del plesso di Rosalì (I.C. Radice-Alighieri) all' I. C. Campo Calabro - San Roberto, secondo quanto progettato dalla Città Metropolitana. L’annuncio questo pomeriggio dalla voce del segretario questore Giuseppe Neri. Intanto domani i ragazzi del Piria potrebbero tornare a manifestare questa volta davanti Palazzo Campanella in occasione del Consiglio regionale per chiedere l’intervento di Oliverio che però a conti fatti poco può considerata l’assoluta competenza in materia della MetroCity

  • Nasce la Rete dei Licei Artistici dell’Area Metropolitana dello Stretto

    Utopia, sino a qualche decennio fa, l’idea che le due città che si affacciano sullo Stretto, potessero un giorno, non solo collaborare, ma creare una rete che coinvolge la scuola. E’ stato firmato, questa mattina, presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio l’accordo per l’istituzione della Rete dei Licei Artistici Statali dell’Area Metropolitana dello Stretto, che prevede tra i suoi partner istituzionali, il Comune di Reggio Calabria ed il Comune di Messina. Una rete che andrà a creare un percorso preferenziale tra le diverse scuole per rappresentare le esigenze delle stesse presso il Miur, il Mibact, la Regione e gli Enti locali, le Università, le Soprintendenze ai Beni Culturali Archeologici, Artistici e presso tutti gli organismi pubblici e privati direttamente interessati alla promozione del territorio dell’Area Metropolitana dello Stretto.

  • Minori stranieri non accompagnati: al via a Reggio il progetto Just

    La Prefettura di Reggio Calabria è una delle cinque Prefetture italiane a far parte di progetto di ampio respiro: il Progetto Just, promosso dall’Associazione Telefono Azzurro Onlus e cofinanziato dalla Commissione Europea.
    Proprio stamane, presso il Salone degli Stemmi, si è tenuta la Tavola Rotonda sul tema del rafforzamento della tutela e della protezione dei minori stranieri non accompagnati, verso cui il progetto sperimentale suddetto si rivolge.
    Milano, Treviso, Napoli, Ragusa rientrano in questa importante rete: “Reggio Calabria per noi rappresenta una grande sfida – ha affermato il Prof. Ernesto Caffo, fondatore e presidente di Telefono Azzurro –

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.