univeristà mediterranea

:: Evidenza

Firmato l’accordo di valorizzazione e rilancio dei siti archeologici cittadini

Firmato l’accordo di valorizzazione e rilancio dei siti archeologici cittadini

E’ stata firmata questa mattina la Convenzione tra il Comune di Reggio Calabria e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana...

Reggio Calabria, pellegrinaggio Unitalsi : è partito il treno bianco per Lourdes

Reggio Calabria, pellegrinaggio Unitalsi : è partito il treno bianco per Lourdes

E'partito il treno bianco dell'Unitalsi alla volta di Lourdes! Stamattina, all'alba, il treno con pellegrini, ammalati e volontari della sezione calabrese dell'Unitalsi, ha lasciato la...

Prefettura: massima attenzione alle misure di sicurezza durante le manifestazioni

Prefettura: massima attenzione alle misure di sicurezza durante le manifestazioni

Tutto il personale di polizia impegnato, già particolarmente attento al riguardo, come da consuetudine, del resto, delle nostre Forze di Polizia, sarà ulteriormente sensibilizzato perché...

Viola, Monastero: “Contenti della squadra che abbiamo allestito, siamo pronti per la nuova stagione”

Viola, Monastero: “Contenti della squadra che abbiamo allestito, siamo pronti per la nuova stagione”

Il Presidente della Met Extra Viola Reggio Calabria Raffaele Monastero è intervenuto all’interno del programma radiofonico “Break In Sport”, in onda sulle frequenze di Radio...

Atam, "congelata" la nomina di Basile. MNS: "poca esperienza di chi ci amministra"

Atam, "congelata" la nomina di Basile. MNS: "poca esperienza di chi ci amministra"

Tra pochi giorni l’assemblea dei soci Atam dirà l’ultima parola sulla recente nomina di Giuseppe Basile ad Amministratore Unico, al momento “congelata” dopo le perplessità...

La Procura dispone il sequestro preventivo per 75mila euro ad Adriana Musella

La Procura dispone il sequestro preventivo per 75mila euro ad Adriana Musella

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso, in via d’urgenza, dalla Procura...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZEUno sguardo sui palazzi storici del lungomare reggino

Uno sguardo sui palazzi storici del lungomare reggino

Pubblicato in Strade e Piazze Lunedì, 29 Maggio 2017 20:13

Reggio Calabria 29/05/2017 – di Giuseppe Cantarella. Per ammirare i palazzi che si affacciano su Lungomare di Reggio Calabria dobbiamo salire verso il secondo livello, vale a dire il Corso Vittorio Emanuele Terzo. Vediamo, dunque, per comodità, di percorrere la Via Marina “alta” secondo il senso di marcia delle automobili, quindi da Sud verso Nord.  E potremmo cominciare proprio dall’isolato 351 di P.R. dove sorge Palazzo Pellicano, progettista l’architetto Pietro Borradori.

L’edificio si mostra con una bella facciata con le finestre ed il doppio portone d’ingresso rivestiti da un imponente bugnato, ed i balconi al primo piano ornati da una delicata ringhiera. Un altro esempio di stile liberty che risale agli anni ’20, quando costruire era un’arte.
Proseguiamo. All’isolato 318 sorge l’edificio dell’Istituto Tecnico “Raffaele Piria” . L’imponente costruzione, con una forma, in pianta che ricorda vagamente una lettera “C” , è stata progettata come istituto scolastico dall’architetto palermitano Camillo Autore e completata nel 1919. Camillo Autore è uno dei professionisti che più hanno inciso, a Reggio Calabria, per la costruzione di edifici dopo il terremoto del 1908: fra tutte le sue realizzazioni, ricordiamo la Chiesa di San Giorgio al Corso, del 1935.
Il blocco successivo, all’isolato 287, è lo splendido Palazzo Zani, che prende il nome dal suo progettista, l’Ingegnere Gino Zani, che fu senza dubbio il più importante professionista che giunse a Reggio Calabria (dalla Repubblica di San Marino, dove viveva). Il grande merito di Zani fu quello di introdurre, per primo, nella nostra città, il sistema costruttivo a cemento armato, che offre grandi garanzie di stabilità in caso di terremoto. In questo edificio era ubicato, fino a poco tempo fa, il Genio Civile, di cui Zani fu Ingegnere Capo (ed in questa veste, fu anche Direttore tecnico dell’Ente edilizio).
All’isolato 275 sorge il palazzo delle Poste. Una facciata imponente di un edificio ministeriale, che contribuisce a formare lo skyline della Via Marina Alta.
Più avanti, in corrispondenza del Monumento ai Caduti, all’isolato 254 sorge l’altro capolavoro di Zani progettista, vale a dire l’edificio della Prefettura, o Palazzo del Governo. Risulta essere tra i primi edifici costruiti a Reggio Calabria con criteri antisismici. Certamente la facciata artisticamente più interessante è quella che si affaccia su Piazza Vittorio Emanuele (piazza Italia) con decorazioni liberty e le quattro statue, in sommità, che rappresentano le virtù nazionali.
Continuiamo a passeggiare. L’isolato successivo, numerato con il 240, ospita Palazzo Spanò Bolani “ … in riferimento ad uno dei personaggi più illustri della città, deputato, sindaco della città e direttore del museo civico “ per come scrive sul portale turistico del Comune di Reggio Calabria.
Uno degli edifici più belli ed interessanti della Via Marina Alta è sicuramente il celebre palazzo del Grande Albergo Miramare, della cui storia già abbiamo scritto, e che costituisce uno dei migliori esempi di liberty a Reggio Calabria. Esso sorge sull’isolato F adiacente al 226, e questa strana denominazione è verosimilmente da mettere in relazione alla vertenza fra il Comune e gli eredi Palumbo circa il testamento di quest’ultimo.
Ma quello che, insieme al Teatro Siracusa sul Corso Garibaldi, è da considerare il più bello edificio stile liberty di Reggio Calabria è sicuramente Palazzo Spinelli, progettato anche questo da Gino Zani , edificato all’isolato 218.
All’isolato 210, invece, sorge la meravigliosa Villa Genoese Zerbi, sicuramente il più bell’edificio del Lungomare, che ancora troppe persone chiamano erroneamente ed impropriamente “Villa Zerbi” : la famiglia Genoese è una famiglia molto antica, già presente in Cava dei Tirreni nell’anno 1000. A Reggio compare nel 1500. E’ una delle famiglie nobili più importanti ed influenti della storia della nostra bella e amata città. Accadde che il Marchese Domenico Genoese, che era nato nel 1824, per devozione alla madre, donna Clementina Zerbi, usò, in aggiunta al suo, il cognome della madre e con tale doppio cognome denunciò all’anagrafe i suoi discendenti diretti. Ecco come si è formato il cognome Genoese Zerbi.
All’isolato successivo, al numero 201, il trionfo del bugnato in Palazzo Fiaccadori, ad angolo con la Via Biagio Camagna.
L’isolato 194 ospita due importanti palazzi del Lungomare: prima possiamo ammirare l’edificio dell’Albergo Centralino Belfanti, molto attivo negli anni del dopoguerra (ricordiamo, per esempio, la riunione che si tenne a Reggio Calabria nel 1947 di preparazione alla costituzione di ConfCommercio, di cui i delegati nazionali alloggiarono tutti in questo hotel). Adiacente, l’edificio dell’Istituto Magistrale “Tommaso Gullì” (con l’accento sulla i finale).
Per ultimo vorremmo segnalare Palazzo Romeo Retez, all’isolato 178, con la sua facciata in rosso, non fosse altro che per la straordinaria somiglianza con Palazzo Cova di Milano.

Letto 223 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Zankle e Rhegion si raccontano in mostra al MArRC

    Parterre d’eccezione questo pomeriggio al MArRC per il taglio del nastro della mostra “Zankle e Rhegion. Due città a controllo dello Stretto”. Quasi trecento reperti in mostra che raccontano il passato delle due città dello Stretto. Un’esposizione che getta ancora una volta un ponte virtuale culturale su queste due città unite nel passato

  • Domani allo Zanotti Bianco, la presentazione del progetto: “Cambio Rotta”

    Scoprire quello di cui si ha realmente bisogno, non facendosi influenzare dalle aspettative altrui, ma, esclusivamente, dalle proprie ambizioni. È per soddisfare questo bisogno che nasce il progetto, ‘Cambio Rotta’. Un percorso che punta sulla crescita personale, partendo dall’esperienza del mondo, dalla ricerca continua, dalla testimonianza di chi ha avuto il coraggio di lasciare il segno. L’idea nasce più di dieci anni fa tra i banchi dell’università dove due giovani studenti di Scienze della Formazione, 

  • Gli appuntamenti di oggi in città 20 settembre 2017

    Gli appuntamenti di oggi in città: - Il Consiglio comunale è stato convocato per mercoledì 20 settembre alle nove dal presidente Demetrio Delfino
    -La storia del braccio di mare che separa la Calabria e la Sicilia e delle due grandi città affacciate sul Mar Mediterraneo sarà al centro della grande mostra “Zankle e Rhegion. Due città a controllo dello Stretto”, pronta all’inaugurazione alle ore 17.00, presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

  • Incidente mortale sulle Bretelle

    Incidente mortale questa sera sulle Bretelle all’altezza dello svincolo per il ponte di Sant’Anna. Una zona più volte segnalata dai cittadini per la scarsa luminosità del tratto. A perdere la vita una donna, secondo quanto appreso, che stava attraversando. Coinvolta nell’incidente una utilitaria. La persona al volante ha cercato di dare i primi soccorsi chiamando anche il 118 ma nonostante la tempestività dell’intervento non c’è stato nulla da fare. Sul posto i Vigili Urbani e i Carabinieri per tutti i rilievi del caso e accertare la dinamica dei fatti.

  • Atam, "congelata" la nomina di Basile. MNS: "poca esperienza di chi ci amministra"

    Tra pochi giorni l’assemblea dei soci Atam dirà l’ultima parola sulla recente nomina di Giuseppe Basile ad Amministratore Unico, al momento “congelata” dopo le perplessità sollevate dal Movimento Nazionale per la Sovranità che proprio questa mattina ha incontrato la stampa. Ernesto Siclari e Franco Germanò, definiscono il tutto come  “sintomatico della poca esperienza di chi ci amministra”. Senza troppi giri di parole, gli esponenti del Movimento Nazionale, facendo direttamente riferimento allo Statuo Comunale,

logo cp bucato

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.