unci banner

:: Evidenza

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Questo pomeriggio si è consumato in città un omicidio in ambito familiare. La vittima si chiamava Domenico Bova, di 59 anni. L'uomo è stato colpito con numerose coltellate dal figlio Simone 28enne che...

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Reggio Calabria. Dopo cinque gare di digiuno la Reggina torna alla vittoria. E lo fa contro il Catania in un "Granillo" da brividi e ricco di emozioni. Gli amaranto calano il tris all'Elefante nella sfida...

Rosi Perrone: “Una Via della Seta senza Gioia Tauro: un disegno per cancellare il Sud?”

Rosi Perrone: “Una Via della Seta senza Gioia Tauro: un disegno per cancellare il Sud?”

Gli accordi per la nuova “Via della Seta” tra il Governo italiano e il Governo cinese, passeranno alla storia come la strategia di sviluppo - per nuovi canali commerciali attraverso i quali la Cina entra...

In tanti alla Festa dell'Arancia di Villa San Giuseppe

In tanti alla Festa dell'Arancia di Villa San Giuseppe

Si è svolta ieri la prima edizione della Festa dell'arancia nello storico borgo reggino voluta fortemente dal WLF Fondo Mondiale Per la Vita in persona del suo presidente Toni Quartuccio e dalla comunità della chiesa...

Roccaforte del Greco: consegna lavori per l’efficientamento della rete di pubblica illuminazione

Roccaforte del Greco: consegna lavori per l’efficientamento della rete di pubblica illuminazione

Nuova luce per Roccaforte, che presto sarà illuminata a LED, la tecnologia efficiente capace di consentire un forte risparmio nella bolletta elettrica e un importante beneficio in termini di minori emissioni di CO2. L’impresa IENERGY...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZE

Strade e Piazze

Proseguendo sulla ex S.S. 112, oggi Strada Provinciale n. 2, dopo avere lasciato Scido, giungiamo a Santa Cristina d’Aspromonte. Scarsi 1.000 abitanti, ad un’altitudine di 500 metri sul livello del mare, su di una superficie comunale di poco superiore ai 23 chilometri quadrati, per una densità che si aggira intorno ai 40 abitanti per chilometro quadrato. Compresa la frazione di Lubrichi, che sorge a metà strada fra Cosoleto e Santa Cristina d’Aspromonte,e che è raggiungibile prendendo a sinistra, al bivio dopo Scido.

Da Delianuova ci spostiamo a Scido, che dista pochi chilometri. Scido sorge a 450 metri sul livello del mare; il suo territorio comunale si estende su 17,5 kmq. ed è popolato da 1.000 abitanti, con una densità media, quindi, di poco superiore ai 50 abitanti per chilometro quadrato, valore, questo, piuttosto basso se messo a confronto con il dato medio italiano (200 ab/kmq.) e provinciale (175 ab/kmq.). Lo spopolamento è il triste destino di questi borghi interni periferici lontani dai centri di sviluppo sociale ed economico,

La Strada Provinciale n.2, già Strada Statale n. 112, che collega Bagnara Calabra a Bovalino, costituisce una delle diverse alternative di spostamento automobilistico tra il versante tirrenico e quello jonico. Ma la particolarità di questa strada è che attraversa un versante dell’Aspromonte, quello nord – orientale, che offre paesaggi di una bellezza incomparabile, e che meritano veramente di essere ammirati con facili escursioni di una giornata.

Continuiamo a percorrere la Strada Provinciale n. 2, quella che prima era denominata Strada Statale n. 112, e che collega Bagnara Calabra a Bovalino. Lo scorso appuntamento siamo arrivati a Sinopoli, ed abbiamo potuto constatare la singolarità del frazionamento del territorio comunale di questo centro preaspromontano in due pezzi, fra i quali si incontra la frazione Acquaro del Comune di Cosoleto.

Stiamo seguendo il tracciato di quella che, fino a poco tempo fa, era la Strada Statale n. 112, e che oggi è denominata Strada Provinciale n. 2, che collega Bagnara Calabra sul Tirreno, a Bovalino sullo Jonio. Si tratta, dunque, di una strada di valico e di attraversamento dell’Aspromonte, come vedremo. Siamo partiti da Bagnara Calabra, abbiamo attraversato Sant’Eufemia d’Aspromonte, adesso giungiamo a Sinopoli.

Sant’Eufemia d’Aspromonte è un Comune di poco più di 4.000 abitanti, il cui territorio si estende su di una superficie di circa 33 kmq., per una densità media di poco superiore ai 120 abitanti per chilometro quadrato. Si trova ad un’altitudine di 450 metri sul livello del mare, per cui le temperature sono gradevolmente fresche in estate, ma abbastanza fredde in inverno, quando nevica anche, per cui i caminetti vanno a tutta legna, e gli anziani si coprono con pesanti vestiti di lana.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.